Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
Shop
 

20 maggio: Giornata Mondiale delle API

La giornata mondiale delle API è stata indetta direttamente dall’ONU.
Perché? Perché le API fanno molto più del miele.

Da oltre nove milioni di anni svolgono un prezioso lavoro e dalla loro organizzazione interna avremo molto da imparare: è basata sul fare primeggiare il bene comune anche a discapito del bene del singolo (danno la loro vita per difendere la colonia).
Instancabili, lavoratrici senza sosta, collaborano tra loro rendono così possibile l’impollinazione del 70% della frutta e della verdura che mangiamo. Mantengono la biodiversità e la conservazione della natura. Il 90% dei fiori selvatici dipendono da questi insetti.
Senza di loro non potremo vivere a lungo. 

Le api svolgono un lavoro fondamentale nel nostro delicato ecosistema. Meriterebbero di essere “premiate” e protette, invece… in solo 30 anni la popolazione di api si è ridotta del 30% e questo soprattutto a causa dei pesticidi chimici usati in agricoltura.

I cambiamenti climatici già incidono sul calendario delle fioriture: un fiore che un tempo sbocciava, puntuale, sempre nello stesso momento dell'anno, oggi può fiorire in anticipo nella stagione primaverile o in ritardo in quella estiva, oppure non fiorire affatto. Anche le quote alle quali si trovavano normalmente dei fiori selvatici, oggi possono essere diverse, più in alto o più in basso. Le api dovranno comunque rincorrerli. 
 

La domanda da farci è: possiamo fare qualcosa per loro? 
• Ridurre o meglio, eliminare l’utilizzo dei pesticidi e diserbanti. Utilizzare alternative organiche o naturali ogni volta che è possibile.

Comprare miele locale: questo supporterà gli apicoltori locali e aiuterà le api native della nostra zona.

Seminare i fiori che piacciono alle api! Piante che hanno fioriture in tempi differenti dalla primavera, all’autunno. Anche se non si dispone di un giardino, si possono coltivare in una fioriera alla finestra o in vasi attorno a casa. 

Fiori come il tagete, il lupino, la calendula, la malva, la lavanda, il girasole sono ottimi amici delle api, questi operosi insetti nostri amici.
Tantissime varietà di semi sono disponibili al piano Balconata della Cooperativa di Cortina.
 
 
 
26.04.2019
La Cooperativa di Cortina
 
 
 
Contatto LA COOPERATIVA DI CORTINA - soc. coop. Corso Italia, 4032043 Cortina d´AmpezzoBL (I) Tel. +39 0436 86 12 45Fax +39 0436 86 13 00 E-Mail: PEC: 
La Cooperativa di Cortina
Orari d'apertura
 
Lun. - Ven.: 8:30 - 13:00 & 15:00 - 19:30
Sabato: 8:30 - 13:00 & 15:00 - 20:00
Domenica: 9:30 - 13:00 & 16:00 - 19:30
  
    
    
 
 
Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
 
Socials

News per gli amanti della Cooperativa di Cortina. Metti mi piace alla pagina facebook.

 
 
produced by Zeppelin Group – Internet Marketing