Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
Shop
 

Pronti per il Summer Party? Tirolese che passione

Ma... da dove viene il Dirndl?

Il Dirndl nasce come uniforme della servitù austriaca nel XIX secolo. Forme meno elaborate e più spartane dell'abito venivano utilizzate anche come abito da lavoro. Fu adottato come abito delle classi abbienti austriache soltanto intorno al 1870, diventando di fatto un abito di alta moda per le donne dell'epoca.
Attualmente questo tipo di abito femminile non è legato a schemi precisi e lascia molta libertà agli stilisti. Denominatore comune è in ogni caso l’abito senza maniche o il corpetto con laccetti, abbinato a camicia in pizzo e grembiule. 
Attualmente il Dirndl viene utilizzato in occasioni formali e durante alcuni eventi legati alla tradizione, specialmente in Austria, Baviera, nei territori del Tirolo storico.
 
Abiti tirolesi per Lei, per Lui e anche per i più piccoli!
Ampia scelta di colori, fantasie e modelli.
Al primo piano, reparto Abbigliamento. 
Qualche curiosità...

I costumi tradizionali indicano l’appartenenza ad un paese, una valle o un determinato territorio. Le valli dolomitiche, accomunate in passato dalla stessa economia contadina, dalla stessa fede e dagli stessi riti, avevano ognuna un proprio costume, che differiva dagli altri solo in piccoli particolari.
Il costume ampezzano è riuscito a sopravvivere per circa 200 ed è ancora indossato, seppur con qualche piccolissima variazione, rimanendo fedeli alle tradizioni e alle regole tramandate di generazione in generazione. Esistono ben quattro tipologie di costumi femminili e due maschili. Questi abiti, gelosamente custoditi dalle famiglie ampezzane, sono indossati con orgoglio in particolari occasioni, mantenendo vivo quel folklore che è parte della nostra cultura.

Per conoscere di più su quest’argomento, il testo di Amelia Illing “Il costume in Ampezzo” illustra magnificamente la storia e gli usi degli abiti tradizionali a partire dall’Ottocento.
Disponibile anche nello SHOP ON LINE >>>

Le quattro tipologie di costumi tradizionali ampezzani sono in mostra anche al Museo Etnografico di Cortina d’Ampezzo >>> 
 
 
 
03.08.2020
La Cooperativa di Cortina
 
 
 
Contatto LA COOPERATIVA DI CORTINA - soc. coop. Corso Italia, 4032043 Cortina d´AmpezzoBL (I) Tel. +39 0436 86 12 45Fax +39 0436 86 13 00 E-Mail: PEC: 
La Cooperativa di Cortina
Orari d'apertura
 
Feriale: 8:30 - 12:30 & 15:00 - 19:30
Domenica e Festivi: Chiuso
  
    
    
 
 
Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
 
Socials

News per gli amanti della Cooperativa di Cortina. Metti mi piace alla pagina facebook.

 
 
produced by Zeppelin Group – Internet Marketing
 
RIMANIAMO IN CONTATTO
Iscriviti alla nostra NEWSLETTER