Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
Shop
 

Qualcosa di rosso... anche a tavola!

I tanti semi che si trovano dentro al frutto richiamano un significato molto simile alle lenticchie: monete, quindi ricchezza. Ecco anche perché si mangia alla fine dell'anno, per augurare benessere, abbondanza e fortuna, ma scopriamo qualche CURIOSITÀ su questo frutto.

Le sue origini esotiche comprendono un vasto territorio che va dall’Iran all’India settentrionale anche se si è diffuso già in tempi preistorici in tutto il bacino del Mediterraneo, come nella regione costiera tunisina, chiamata punica dagli antichi Romani e da cui deriva il nome latino di questa pianta, cioè Punica granatum. 

Nei secoli il melograno è sempre stato protagonista di miti e leggende e nelle diverse civiltà, da sempre simboleggia fertilità e abbondanza. 

Di questo frutto se ne parla spesso anche nella Bibbia. Viene citato come una delle sette meraviglie, uno dei frutti che la terra promessa produce in abbondanza, garantendo la vita: la terra donata da Dio è ricca perché “terra di frumento, di orzo, di fichi e di melograni; terra di ulivi, di olio e di miele” (Dt 8, 8 ).
Il melograno raggiunge una grande carica simbolica nel libro biblico che canta lo splendore dell’amore fedele: il Cantico dei Cantici dove é simbolo dell’amore fecondo e dell’intensa relazione tra l’amato e l’amata. La bellezza dell’amata, colma di vitalità, é descritta dalla melagrana: “come spicchio di melagrana è la tua tempia dietro il tuo velo” (cfr. 4,3.; 6,7).

Nel Cristianesimo, rappresenta, tra l’altro, la Chiesa come comunità di credenti ed è raffigurato in numerosi dipinti, in particolare nei secoli XV e XVI.
Le melagrane sono un motivo ricorrente nelle decorazioni religiose cristiane e figurano in numerosi dipinti religiosi del calibro di Sandro Botticelli e Leonardo da Vinci. Si trova in molte raffigurazioni nelle mani della Vergine Maria o di Gesù Bambino. 
 
Non perdiamo l’occasione di consumare MELAGRANE in questo periodo dell’anno in cui la terra ce le offre, perché contengono molte proprietà benefiche per l’organismo
Le tante vitamine contenute sono il suo punto di forza:
• alta percentuale di vitamina C
• ricco di vitamina K
vitamine del gruppo B
• vitamina A
• vitamina E


Oltre che a sali minerali come il potassio e antiossidanti di natura fenolica.
 
 
 
30.12.2021
La Cooperativa di Cortina
 
 
 
Contatto LA COOPERATIVA DI CORTINA - soc. coop. Corso Italia, 4032043 Cortina d´AmpezzoBL (I) Tel. +39 0436 86 12 45Fax +39 0436 86 13 00 E-Mail: PEC: 
La Cooperativa di Cortina
Orari d'apertura
 
Piano Terra, Supermercato, Balconata e Ufficio Clienti:
Feriale: 8:30 - 12:30 & 15:00 -19:30
Piano 1°/2°/3°:
Feriale: 9:00 - 12:30 & 15:00 - 19:30
Domenica: chiuso
  
    
    
 
 
Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
 
Socials

News per gli amanti della Cooperativa di Cortina. Metti mi piace alla pagina facebook.

 
 
produced by Zeppelin Group – Internet Marketing
 
RIMANIAMO IN CONTATTO
Iscriviti alla nostra NEWSLETTER